Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Genova


Ranieri e Nicola: diversi, ma con lo stesso obiettivo

Genoa e Sampdoria sono indiscutibilmente due tra i club più conosciuti del calcio italiano, protagonisti di uno dei derby più accesi d’Italia e tra i più seguiti anche in Europa: il cosiddetto “derby della Lanterna”. Inoltre, le tifoserie delle due squadre sono apprezzate in tutto il mondo per il loro stile, la passione e il modo di vivere la partita. Genova è anche la città d’origine degli italiani che fondarono una delle squadre più importanti del calcio mondiale: il Boca Juniors, nato dalla volontà dei “padri fondatori” Baglietto, Scarpatti e Sana, una conferma del forte legame di questa terra con il calcio. La città di Genova ha visto giocatori importanti alternarsi ad esultare sotto le rispettive curve dello stadio Luigi Ferraris, stadio che ha celebrato ben dieci scudetti, nove per i rossoblu ed uno per la Sampdoria. Proprio in quest'arena dello sport “i gemelli del goal” Mancini e Vialli hanno guidato la propria squadra verso la finale di Coppa dei Campioni nel 1991-1992 ed in epoca più moderna, Cassano ha sfidato Milito prima che l’argentino diventasse il “principe” della Coppa dei Campioni e del triplete con Mourinho e compagni. I tifosi delle rispettive squadre stanno però vivendo una stagione difficile: Genoa e Sampdoria hanno infatti un compito arduo, al quale le due compagini non sono poi così abituate, ovvero lottare per la permanenza in Serie A Tim. Normalmente, nonostante gli alti e bassi sempre presenti da una parte e dell’altra, le due squadre non hanno mai avuto particolari problemi a raggiungere la salvezza nell’ultimo decennio, dichiarato sempre primo obiettivo stagionale per entrambi i colori. Sono difatti ben 14 anni consecutivi che i rossoblu militano in serie A, mentre è quasi un decennio che i blucerchiati sono presenti nel massimo campionato.

Ora alla guida delle due squadre ci sono due allenatori diversi, ma con esperienza: Ranieri è stato chiamato a raddrizzare le sorti della “Samp” dopo un inizio disastroso e l’esonero di Di Francesco. Proprio in occasione della presentazione, il tecnico romano ha speso parole di grande stima nei confronti del giovane allenatore suo predecessore, al quale per ironia del destino è subentrato per la seconda volta, dopo averlo rimpiazzato anche a Roma lo scorso anno. Discorso diverso invece per Nicola: grande esperienza da giocatore e conoscenza della piazza di Genova profonda, avendo fatto le giovanili da calciatore e avendo accumulato ben 160 presenze fra A e B, ma ancora poca esperienza da allenatore. Nel suo decennio di attività ha però già saputo dimostrare il proprio valore con il Crotone, portando i pitagorici ad una salvezza storica nata dalla conquista di ben 25 punti tra aprile e maggio del 2017.

 Due curriculum diversi, ma di alto profilo

Due curriculum diversi per i due tecnici, ma con lo stesso obiettivo, ovvero capovolgere la situazione tecnica attuale delle due squadre, estremamente preoccupante. Il Genoa, purtroppo, sembra appartenere ad un'altra categoria rispetto alla parte sinistra della classifica, in cui le prime quattro squadre sono distanti più di 30 punti e sembrano aver tracciato un solco insormontabile, come confermano le quote delle scommesse calcio di Betway all’8 gennaio che vedono la Juventus già possibile vincitrice a quota 1,40. Il destino della Sampdoria sembra meno tetro, ma solo per la presenza in organico di giocatori di livello come Quagliarella, Gabbiadini e Audero. Come dicevamo, due allenatori di grande esperienza, seppur ci siano quasi 25 anni di differenza fra i due allenatori: Claudio Ranieri arriva sulla panchina della Sampdoria a 68 anni, mentre Nicola, subentrato a Motta dopo la sua breve parentesi, il prossimo marzo compirà 47 anni. Tanta differenza d’età, ma tanto calcio masticato per entrambi: due personalità serie e carismatiche, che fanno dell’abnegazione e del lavoro costante le loro armi principali. Risulta quasi superfluo ricordare il curriculum di Claudio Ranieri, capace di vincere anche in Premier League con la corsa “storica” dei ragazzi terribili del Leicester, guidati dal cannoniere Jimmy Vardy. La conquista di un primo posto in un campionato così agguerrito come quello inglese rappresenta un traguardo che è valso a Ranieri l’onoreficenza di “Sir” e le luci della ribalta in un club che non aveva mai vinto nulla, tanto che il tecnico romano, nonostante i suoi quasi cinquanta anni di calcio, non è riusco a trattenere delle lacrime di gioia di fronte a una simile impresa. Paradossalmente, l’impresa con i blucerchiati potrebbe essere forse più ardua, vista la situazione di classifica alla quale calciatori e ambiente non sono affatto abituati, in particolare dopo l’ottimo campionato disputato l’anno scorso sotto la guida di Giampaolo e con Quagliarella capocannoniere del torneo grazie a ben 26 reti in 37 presenze, davanti a nomi come Cristiano Ronaldo, Zapata e Piatek. Nicola, dal canto suo, dovrà confermare quanto di buono fatto con un’altra squadra che porta gli stessi colori del Genoa, ma in Calabria: quel Crotone “dei miracoli” che fu così definito per aver raggiunto una salvezza che sembrava praticamente impossibile a febbraio. In quell'occasione, l’allenatore di Luserna San Giovanni in provincia di Torino seppe trasmettere serenità e coraggio ai suoi uomini e fu autore di un girone di ritorno, in particolare nei mesi di aprile e maggio, con una media punti da Champions League.
La salvezza, per due organici del livello delle “genovesi”, è ampiamente alla portata, ma in questo percorso sarà fondamentale la mano degli allenatori che dovranno infondere a giocatori e ambiente la mentalità giusta per restare coesi e remare tutti dalla stessa parte. Il calcio mercato di gennaio, del resto, non dovrebbe destabilizzare troppo gli equilibri presenti soprattutto in bassa classifica, dove fra SPAL, Brescia, Genoa, Sampdoria, Udinese e Lecce, i giocatori più che in entrata sembrerebbero in uscita, a fronte anche di spese ingenti che queste “piccole” hanno già sostenuto a inizio campionato, come il sacrificio del Brescia per prendere Balotelli.
Genova è piazza molto calda e intransigente, ma sa stringersi attorno alle proprie squadre come forse altre poche città in Italia nei momenti di bisogno. L’esperienza e la professionalità dei due allenatori sono gli elementi giusti per portare a compimento quella che al momento sembra un’ardua impresa.

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Ranieri e Motta: due condottieri in cerca di salvezza per Samp e Genoa

Uno è all’inizio della sua carriera da allenatore, almeno per quel che riguarda le prime squadre, ed è al comando di una società che punta alla salvezza nonostante le difficoltà che non mancano di certo. L’altro, invece, è un allenatore affermato che ha un curriculum di tutto rispetto e che si è rimesso in discussione accetta...leggi
16/12/2019

Coppa Liguria Terza Categoria: seconda giornata

Seconda giornata di Coppa Liguria di Terza Categoria con quattro squadre che confermano il successo all'esordio, portandosi in vetta alla classifica a punteggio pieno: Marina Giulia nel B, Rapid Nozarego nel C e Ri Calcio ed Entella nello stesso girone D. Scende leggermente la media delle reti realizzate, con 26 centri in otto partite, quattro vittorie interne, due esterne e due pareggi. ...leggi
06/10/2019

Coppa Liguria Terza Categoria: risultati prima giornata

In questo weekend di fine settembre ha preso il via la Coppa Liguria di Terza, manifestazione che da quest'anno è riservata alle sole squadre di questa categoria. Venti formazioni al via, divise in quattro gironi, con gare di sola andata che impegneranno le contendenti per tutto il mese di ottobre. Passano il turno le prime due di ogni raggruppamento.Prima giornata ricca di gol con...leggi
30/09/2019

Coppa Liguria Prima: il sorteggio premia il Cogoleto

Nel pomeriggio odierno la fortuna ha sorriso al Città di Cogoleto che ha vinto il sorteggio contro l'Olimpic per decidere la squadra vincitrice del girone C di Coppa Liguria di Prima Categoria e il conseguente passaggio del turno. Un gruppo equilibratissimo con le tre squadre, oltre alle già citate la Voltrese, che avevano pareggiato le tre rispettive gare...leggi
23/09/2019

Coppa Liguria Seconda: il Granarolo vince il recupero

Questa sera si è disputato l'incontro tra Casellese e Granarolo, valevole per la prima giornata di Coppa Liguria di Seconda Categoria girone G. La gara era stata rinviata sabato scorso perché all'arbitro designato era stato comunicato che la sfida si giocava a Casella mentre le due squadre lo attendevano, come doveva essere, sul campo di Ronco Scrivia. ...leggi
12/09/2019

Seconda Categoria C: ripescate Cornigliano e Davagna

CAMPIONATO DI 2° CATEGORIA, GIRONE “C” – COMPLETAMENTO ORGANICOFacendo seguito a quanto pubblicato con C.U. n.06 del 31 luglio 2019, si pubblica l’elenco delle Società che hanno proposto la domanda di ammissione al Campionato di Seconda Categoria, girone “C” (domenica) con i rel...leggi
29/08/2019

Salta la panchina della Goliardicapolis: esonerato Michele Oliva

La Goliardicapolis esonera mister Michele Oliva dopo la sconfitta interna 0-2 subita domenica scorsa contro il Magra Azzurri, e soprattutto dopo un avvio di campionato al di sotto delle aspettative con quattro punti nelle prime cinque giornate disputate. La società ha deciso di adottare una soluzione interna e per sostituirlo ha affidato la conduzione della Prima Squadra...leggi
16/10/2018

Eccellenza: il Baiardo ufficializza il nuovo mister Gianni Baldi

Gianni Baldi è il nuovo mister del Baiardo. Il tecnico prende il posto di Paolo Mazzocchi che aveva dato le dimissioni lunedì scorso dopo la sconfitta interna patita contro il Busalla. Un allenatore di grande esperienza sulle panchine genovesi: Anpi Casassa, Arenzano, Borgoratti, Borzoli, Little Club e Molassana per citarne alcune.Di seguito il comunicato uf...leggi
12/10/2018

Eccellenza: Paolo Mazzocchi si dimette da allenatore del Baiardo

L'allenatore del Baiardo Paolo Mazzocchi ieri sera ha rassegnato le dimissioni dopo la sconfitta casalinga contro il Busalla. Le stesse sono state accettate dalla società la quale ha emesso questo comunicato: “L’U.S.D. Angelo Baiardo comunica che è cessata la collaborazione con Mister Mazzocchi, confermando pertanto le voci che si erano su...leggi
08/10/2018

GolAcademy e San Giovanni ripescate in Seconda

Nella sede del Comitato Liguria sono pervenute le domande di ammissione al Campionato di Seconda Categoria girone “C”, in programma alla domenica, delle seguenti Società: A.S.D. GOLACADEMY e S.O.C. SAN GIOVANNI BATTISTA.Due posti a disposizione e due sole richieste effettuate. Il risultato è quindi semplice e con pochi calcoli da fare e il girone viene definito c...leggi
14/09/2018

Voltrese: ritorno in panchina per Fulvio Navone

A distanza di due anni Fulvio Navone torna ad allenare la prima squadra della Voltrese. In questo periodo, dopo le dimissioni in panchina nell'ottobre del 2016, il mister gialloblu è rimasto sempre in società ma nella veste di dirigente, occupandosi inoltre di calcio giovanile, in qualità di referente regionale per le nazionali dilettanti ...leggi
27/07/2018

Ecco lo staff del Campomorone Sant'Olcese per il 2018/19

USD CAMPOMORONE SANT'OLCESE STAFF STAGIONE 2018/2019Responsabile Settore Giovanile: Marco Bravo Coordinatore Tecnico: Igor Bugli Responsabile Scuola Calcio e Organizzativo Polo Bolzaneto: Elio Muscas Responsabile Scuola Calcio Polo Campomorone: Andrea Stabile - Davide Berling&ograv...leggi
21/07/2018

Fusione tra Davagna e Sottocollese

L'USD Davagna 1979 ufficializza la fusione con la ASD Sottocollese, insieme alla quale la prossima stagione prenderà parte al campionato di Seconda Categoria. Il campo di casa sarà il "XXV Aprile" di Genova. Allenatore: Claudio Novella. Preparatore Atletico: Federico Vassallo. Preparatore dei Portieri: Andrea Frixione. Dalla Sottocollese arrivera...leggi
16/07/2018

Progetto Atletico in Seconda Categoria: Comunicato Ufficiale

Era in programma da tanto, addrittura fin dal giorno della prima stagione – ormai 4 anni fa - , ma adesso diventerà realtà: il settore giovanile del PROGETTO ATLETICO con un anno di anticipo rispetto alla programmazione scientificamente portata avanti in queste stagioni avrà una prima squadra e inizierà la sua avventura tra i grandi diretta...leggi
13/07/2018

Il Don Bosco sceglie la linea verde

E' tracciata la linea per il futuro: tanti i giovani del settore giovanile promossi in prima squadra, la conferma di alcuni elementi di esperienza come Moscariello, Garbarino, Bisagno, Tripodina, Calasso, Benedetti e due nuovi innesti. Un mix di giovani e di veri cuori granata.Un progetto mirato a formare un gruppo che possa durare anni, mantenendo sempre viva l’attenzione sul sett...leggi
09/07/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04250 secondi