Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Quando riparte la serie A?

L'ultima partita giocata in Serie A risale oramai al 9 marzo quando il Sassuolo si impose per 3 a 0 in casa contro il Brescia. Ovviamente da mesi i tifosi di Genoa e Sampdoria, così come tutti gli appassionati di calcio si chiedono: quando ricomincerà il massimo campionato italiano? Una domanda che meriterebbe di essere quotata sui più importanti siti per scommesse con licenza AAMS visto che la risposta è tutt'altro che scontata.

Un punto fermo però sembra esserci: tutte e venti le società di Serie A hanno confermato senza alcun tentennamento di voler concludere la stagione sportiva 2019-2020 che include anche la Coppa Italia e le competizioni Europee. Il voto unanime è arrivato dall'assemblea di Lega che si è ovviamente tenuta in video conferenza. Opportuno sottolineare comunque come le società abbiano anche ribadito che la ripresa dell'attività agonistica potrà avvenire "qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza".

Quale è dunque l'ipotesi allo stato attuale più plausibile per la ripresa del campionato? Le date della ripresa potrebbero essere le seguenti: da lunedì 27 dovrebbero cominciare i controlli medici e la settimana dopo, dunque dal 4 maggio, le squadre potrebbero ricominciare gli allenamenti per poi far ripartire le competizioni da inizio giugno comunque a porte chiuse. La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha già presentato al Governo un protocollo medico da far seguire scrupolosamente alle società per rendere davvero minimo il rischio di problemi sanitari.

Dunque se non ci saranno variazioni, potremo tornare a seguire il campionato italiano dall'inizio dell'estate ma quale è la situazione negli altri principali campionati europei? Ad oggi quello che dovrebbe riprendere per primo è quello tedesco: la Bundesliga potrebbe già infatti tornare in campo dal 9 maggio sempre e comunque con gli stadi a porte chiuse. Le squadre comunque hanno già ricominciato ad allenarsi secondo i protocolli di sicurezza e dunque è davvero fattibile la ripartenza in particolare dopo il prossimo vertice Stato-Regioni fissato per il 30 aprile.

In Spagna le date prestabilite sono molto simili alle nostre sia per quanto riguarda la ripresa degli allenamenti che per la ripartenza della Liga che, ad oggi, è fissata per la terza settimana di giugno e far concludere il campionato entro la fine di agosto.

Situazione molto più complicata in Francia dove si sono create delle fazioni contrapposte tra le varie componenti della Ligue 1. Da una parte ci sono alcune squadra come il Nizza ed il Lione che hanno proposto la ripresa del campionato soltanto in autunno e con lo svolgimento del successivo campionato sulla base dell'anno solare 2021 anche per entrare in sincronia con i Mondiali per Nazioni fissati nel Novembre del 2022 in Qatar. La Ligue de Football Professionel dal canto suo invece propone di riprendere i campionati francesi il 17 giugno e portarli a termine già il 25 luglio.

Infine oltre manica, in Inghilterra, la data di ripartenza ad oggi più probabile è l'8 giugno per concludere il campionato possibilmente non oltre la prima settimana di agosto. Su questa ipotesi sia qualche club come il West Ham ed il Watford sia i giocatori hanno espresso varie perplessità e dunque si è alla ricerca di una soluzione che possa soddisfare tutti.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/04/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,07671 secondi